PRESENTATI I LAVORI DI 4 FOTOGRAFI PER 4 STAGIONI - Contratto di Fiume Media Valle del Tevere

PRESENTATI I LAVORI DI 4 FOTOGRAFI PER 4 STAGIONI

Il 12 maggio scorso, in occasione della giornata di apertura di Mostre Diffuse Fotografia 2018, nel pomeriggio sono stati presentati i fotografi che hanno partecipato alle residenze creative del concorso 4 Fotografi per 4 Stagioni 2017-2018.

Quattro fotografi selezionati su base nazionale hanno realizzato, in piena autonomia, un racconto fotografico il cui protagonista assoluto è il fiume. Una settimana di lavoro per ciascuna stagione dell’anno nei 12 Comuni della Media Valle del Tevere – Nazzano, Montopoli in Sabina, Torrita Tiberina, Poggio Mirteto, Magliano Sabina, Forano, Stimigliano, Collevecchio, Orte, Gallese, Civita Castellana, Otricoli e la Riserva Regionale Tevere Farfa.

Il risultato: quattro opere diverse che hanno lo scopo di far riscoprire il patrimonio ambientale e ed il valore economico di un territorio, e quanto esso sia una grande risorsa capace di produrre sia benessere che ricchezza. I racconti fotografici di questi quattro autori – ROBERTO MOLINARI, ELISA ROSCIANI, FRANCO MARTELLI ROSSI, LUCIANO ZUCCACCIA – propongono sicuramente una lettura nuova e la riscoperta di un bene comune oggi del tutto dimenticato e, talvolta, sconosciuto. Le 4 mostre sono state allestite nella splendida cornice della Chiesa romanica di San Pietro in piazza Vittorio Veneto.

Nel corso dell'incontro al Teatro Manlio è intervenuto anche il dr. Massimo Filabozzi, quale coordinatore del Contratto di Fiume Madia Valle del Tevere, che ha sottolineato quanto anche queste attività di documentazione abbiano importanza ai fini migliorare una conoscenza del territorio e affiancare l'opera di promozione della partecipazione della popolazione. E proprio a questo fine, sempre per l'occasione, è stato proiettato Il fiume ritrovato, un breve filmato, realizzato da Mattia Bernabei durante l'evento Climathon 2017, per documentare la riscoperta dei sentieri che da Magliano Sabina portano al Tevere.