19 milioni di euro dalla regione lazio per il turismo e i beni culturali

19 MILIONI DI EURO DALLA REGIONE LAZIO PER IL TURISMO E I BENI CULTURALI

La Regione Lazio ha avviato due bandi per sostenere l’attività delle imprese nel settore del turismo e dei beni culturali del Lazio. L'obiettivo è di migliorare la ricettività regionale, connettere l’offerta turistica con altre eccellenze del territorio e valorizzare competenze come recupero, preservazione, del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico.

Il primo bando prevede 15 milioni di euro a fondo perduto. Due ambiti di intervento: Turismo e Beni Culturali. Per il primo, possono essere presentati progetti orientati all'efficientamento energetico delle strutture alberghiere, alla realizzazione di servizi digitali orientati al turismo (piattaforme digitali per la promozione delle località turistiche del Lazio, o per la prenotazione e gestione) o al miglioramento dell’offerta di ricettività alberghiera (ad esempio l'accessibilità delle strutture per i diversamente abili, il miglioramento dei servizi legati all'enogastronomia e all'Italian Style...).
Per i Beni Culturali i progetti possono essere orientati al miglioramento delle tecnologie di conservazione e restauro o valorizzazione e gestione. Destinatari del bando sono le micro, piccole, medie imprese, le grandi imprese, gli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza e le loro eventuali aggregazioni temporanee.

Il secondo bando riguarda il Piccolo Credito al Turismo ed ha un fondo di 4 milioni di euro destinati al solo settore alberghiero da parte del Fondo Rotativo per il Piccolo Credito, che fa parte del programma Fare Lazio.

L’avviso verrà pubblicato entro la fine di novembre 2017 e la presentazione delle richieste seguirà la procedura a sportello: le domande di accesso all'agevolazione potranno essere presentate esclusivamente per via telematica, in due fasi. Andrà prima compilato il formulario disponibile on-line nella piattaforma GeCoWEBaccessibile dal sito di Lazio Innova nella pagina dedicata, a partire dalle ore 12.00 del 5 dicembre 2017. Sucessivamente la domanda dovrà essere inviata via PEC.

Scadenze dei termini: per i progetti semplici, a partire dalle ore 12.00 del 18 gennaio 2018 e fino alle ore 12.00 del 20 marzo 2018; per i progetti integrati, a partire dalle ore 12.00 del 23 gennaio 2018 e fino alle ore 12.00 del 10 aprile 2018L’assegnazione delle risorse sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di invio della Pec di trasmissione della domanda.