Primo workshop dell’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume

Primo workshop dell’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume

Il 22 maggio, a Milano si è svolto il workshop Strumenti ed elementi per il monitoraggio dei Contratti di Fiume, un evento organizzato dall’Osservatorio Nazionale dei Contratti di Fiume, istituito presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, e del quale fanno parte ISPRA, le Regioni, le Autorità di Bacino Distrettuali ed esperti in materia di Contratti di Fiume (CdF).

Questo primo workshop era finalizzato a definire la base metodologica che servirà all’Osservatorio per individuare i riferimenti nazionali per il monitoraggio dei Contratti di Fiume, in termini di qualità, di efficacia e di stato di avanzamento.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del Progetto CReIAMO PA “Competenze e Reti per l’Integrazione Ambientale e per il Miglioramento delle Organizzazioni della PA”, realizzato dal MATTM con il supporto tecnico-scientifico e operativo di Sogesid S.p.A., con l’obiettivo di migliorare la qualità e l’efficacia nell’attuazione delle politiche ambientali ai vari livelli di management.

Essendo richiesta una buona esperienza sui processi di Contratti di Fiume, la Regione Lazio ha chiesto al Contratto di Fiume della Media Valle del Tevere, nella persona del coordinatore dr. Massimiliano Filabozzi, e ad altri due Contratti di essere presenti al workshop per rappresentare le esperienze di conoscenza e di percorso finora maturate, ritenendole tra le più significative nell’ambito regionale.